Il Fiume

Il fiume Magra

La zona fluviale del fiume Magra in territorio ligure è molto diversa dalla parte alta del suo scorso. Riceve le acque del suo principale affluente, il Vara, all'altezza di Bolano e Santo Stefano Magra, scorrendo poi fino al mare lentamente per cinque km e disegnando ampi meandri. Nonostante la vasta piana sia intensamente coltivata e sfruttata, conserva interessanti ambienti acquitrinosi, laghetti e stagni. Zone umide importanti, ideali per la nidificazione e la sosta di numerose specie di volatili come il martin pescatore, presente anche nel Vara, il balestruccio, la rondine, il gruccione, il torcicollo e il picchio rosso maggiore, l'airone cenerino, l'airone rosso, la garzetta, il tarabuso, il tarabusino, la nitticora e molte altre Le rive sono ricche di salici, ripaiolo e rosso, e pioppi, con l'euforbia dolce, il lamiastro, il geranio nodoso e il biancospino, mentre dove l'acqua scorre più lenta si sviluppano piante acquatiche e palustri come il millefoglio d'acqua, il coltellaccio, la lisca maggiore e la lisca a foglie strette. La foce del fiume, a Fiumaretta e Bocca di Magra, è luogo di riposo di cormorani, gabbiani reali e comuni, marangoni dal ciuffo e sterne beccapesci. Nel mare antistante invece, è facile avvistare tuffetti, smerghi, svassi e anche edredoni durante tutto l'anno. I circuiti pedonali e ciclabili ne permettono una piena fruizione.

Escursioni e gite in battello lungo il fiume e sul mare

Il Parco organizza periodicamente nell'ambito di specifici progetti o in collaborazione con i Comuni e le Associazioni del territorio (Cai, Mangiatrekking, Gruppo Speleomantes, ecc.) escursioni, gratuite o a pagamento, sia nel promontorio di Montemarcello che lungo i fiumi Magra e Vara.

Le escursioni, alcune delle quali vengono svolte in bicicletta lungo piste ciclabili o in battello sul fiume Magra o lungo la costa del Promontorio, si effettuano col supporto di esperte guide naturalistiche e turistiche al fine di portare l'utenza ad una corretta conoscenza e fruizioni dei luoghi e dell'ambiente naturale dell'area protetta.

Giochi d'acqua nel Vara

Canoe, kayak e raft scendono il fiume Vara per ben 19Km, nel tratto compreso tra San Pietro Vara in comune di Varese Ligure, e Brugnato. Questo fiume è diventato uno tra i più amati dai canoisti e ciò non deve stupire visto che si pagaia da ottobre a giugno con un clima mite in una natura ancora incontaminata e ad un passo da due caselli autostradali. Il Parco di Montemarcello - Magra comprende una vasta porzione del territorio della valle del Vara frequentato dai canoisti. L'Ente Parco ha dato un forte impulso alle attività turistico sportive praticabili nell'area fluviale del Vara, coniugando la salvaguardia dell'ambiente, la sua godibilità e il suo rilancio economico. Per venire incontro al vasto pubblico di canoisti che ha scelto il Vara per il proprio divertimento, l'Ente ha pianificato e predisposto, lungo il fiume, due punti di imbarco e sbarco attrezzati con spogliatoio e bacheca informativa. Oltre alle ormai conosciute attività sportive elencate prima si possono praticare anche esperienze di torrentismo e hydrospeed.

Copyright ©2014 Casetta di Ameglia. All Rights Reserved.